Tensile Strenght PSI nel Bilanciere Olimpionico

kendrick-farris

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bilanciere olimpionico e Tensile strength PSI

Oggi vogliamo fare un po’ di chiarezza su un indice di fondamentale importanza per la scelta di un bilanciere olimpionico e sicuramente un’informazione che viene tantissimo sbandierata a livello commerciale ma forse non in molti ne conoscono il vero significato.
L’elemento fondamentale per un bilanciere olimpionico e’ sicuramente l’asta, diametro 25 mm per il femminile e diametro 28 mm per il maschile, come stabilisce il regolamento internazionale IWF, il componente che supporta tutte le sollecitazioni di carico, che deve mantenere un opportuna elasticità per l’assorbimento delle flessioni dovute al carico ed al contraccolpo con il suolo.
Il materiale di questo importantissimo componente e’ ACCIAIO LEGATO che ha subito un TRATTAMENTO TERMICO che ne ha migliorate le caratteristiche meccaniche.
Cosa avremo mai indicato con questi termini ?
ACCIAIO
Nome dato ad una lega composta principalmente da ferro e carbonio, quest’ultimo in percentuale non superiore al 2,06%, oltre tale limite cambiano le proprietà della lega e assume la denominazione di ghisa.
Il carbonio si presenta sotto forma di particelle che nella microstruttura conferiscono caratteristiche meccaniche superiore al ferro puro.
Nel nostro campo di applicazione la percentuale di carbonio della lega con cui sono realizzate le aste va dallo 0,25 al 0,4 %, categoria denominata ACCIAI SEMIDOLCI.
LEGATO
Oltre al carbonio possono essere presenti ulteriori elementi alliganti aggiunti sotto forma di ferroleghe che esaltano le caratteristiche della lega finale.
TRATTAMENTO TERMICO
I trattamenti termici sono modificazioni a caldo della struttura molecolare di tali leghe che conferiscono diverse caratteristiche meccaniche, il materiale viene pertanto scaldato ad una elevata temperatura e raffreddato lentamente con vari sistemi che possono essere in atmosfera controllata o immergendolo in bagno d’olio.
Nel nostro caso l’asta ha necessità di un tipo di lega che conferisca ottime capacità di resistenza alla sollecitazione, che mantenga quindi un alta elasticità per poter rimanere inalterata anche subendo grandi sollecitazioni e urti.
Cosa indica pertanto il famosissimo PSI?
La traduzione inglese è POUND SQUARE INCH, in gergo teconologico libbre/inch, in parole semplici la pressione esercitata in libbre su una superficie espressa in inch(pollici l’unità di misura della superficie nel sistema inglese).
Il valore che viene indicato del PSI nelle schede tecniche dei bilancieri rappresenta il Carico Massimo di Resistenza alla trazione denominato come Rm, 200.000 PSI equivalgono a 1378,95 N/mm2, cioè il tipo di materiale utilizzato per l’asta del bilanciere può resistere ad una forza di trazione fino a quanto indicato, 200.000 libbre/inch o 1378,95 N/mm2.
Il numero indica quindi un indice tecnologico ben preciso che permette di classificare il tipo di acciaio anche se non direttamente collegato alle sollecitazioni che subiscono i bilancieri.
Quanto indicato ci fa capire come la combinazione degli elementi di base dell’acciaio sia fondamentale per ottenere un prodotto finito di estrema qualità visto il suo gravoso impiego.
Di pari importanza il controllo del processo produttivo dell’acciaio, un insieme di sistemi di controllo che permettono di monitorare dalla scelta degli elementi che lo compongono alle varie fasi di lavorazione al sistema di vendita del sistema semilavorato. Inutile sottolineare che le migliori acciaierie si trovano nel continente Europeo, Paesi scandinavi, Germania e Italia, dalla Cina arrivano acciai a basso costo dove sicuramente non viene garantità la qualità nel tempo.
Inutile pertanto sbandierare PSI elevatissimi come UNICO indice di qualità del bilanciere, potremo scrivere anche 300.000 PSI, un numero enorme che sicuramente potrebbe far pensare ad un bilanciere indistruttibile, ma poi e’ necessario trovare un ACCIAIO LEGATO con quelle caratteristiche che abbini anche in opportuna elasticità e capacità di assorbimento degli urti per evitare di avere in mano un bilanciere di cristallo che potrebbe correre il rischio di rompersi nei denti.
Fondamentale indicare le corrette e oneste informazioni nelle caratteristiche di un bilanciere
PSI dell’ ACCIAIO LEGATO e magari anche un valore di conversione comprensibile, N/mm2 ad esempio, sicuramente più comprensibile a tutti.
Provenienza della materia prima dei componenti per far capire a chi acquista se il prodotto ha una provenienza europea o cinese, non basta progettare un prodotto in Europa se poi del materiale  utilizzato non si conosce la provenienza e lo standard qualitativo utilizzato.
Per acquistare e’ necessario essere informati  ed e’ obbligatorio informare il cliente da parte del venditore.
Buon allenamento
Bear
× Hai bisogno di aiuto?