Sorgenia, da dove parte l’idea della palestra aziendale

Intervista a Thomas Greco, Head of Procurement, Risk & Insurance di Sorgenia

BEARFITNESS®: Grazie per il tuo tempo e la voglia di condividere con noi la tua esperienza. Chi sei e cosa fai in Sorgenia?

Mi chiamo Thomas Greco. Sono in Sorgenia da nove anni, e oggi mi occupo di acquisti, assicurazioni e rischi. Anche se ho seguito qualche progetto un po’ particolare, noi li chiamiamo “strategici”, tra cui per esempio la nuova sede e nella nuova sede la palestra che è oggetto della nostra chiacchierata.

BEARFITNESS®: Pratichi sport?

Sì, io ho sempre praticato sport a livello amatoriale.

BEARFITNESS®: Ok.

Fino a un po’ di anni fa facevo il ciclista della domenica.

BEARFITNESS®: Strada o mountain bike?

Strada. Poi quando sono nati i figli ho abbandonato per un po’ perché la bici richiede tanto tempo per allenarsi, e ho iniziato a correre. Però alti e bassi nella corsa. Io prediligo sport all’aria aperta e sport aerobici. Prima di arrivare qui – vuoi per la scusa che era un periodo impegnativo, vuoi per altri motivi – uscivo da un periodo un po’ di stanca. Adesso è qualche mese che ho ripreso.

BEARFITNESS®: Grazie alla palestra.

Grazie anche alla palestra.

BEARFITNESS®: Ti ricordi quando è stata la prima volta che si è parlato di costruire una palestra in questo stabile?

In questo percorso di interrogazione che ci siamo fatti, di definizione delle linee guida del progetto, l’amministratore delegato ci credeva molto nel costruire una palestra.

BEARFITNESS®: Ok. Lui è sportivo?

Lui è sportivo. È stato anche facile cavalcare il suo stimolo, ecco. Ci siamo sempre chiesti: “una palestra sì, ma che palestra fare?”. Proprio il punto di partenza sono stati gli spogliatoi, perché i colleghi pensando all’esperienza nell’altro stabile vedevano più necessario uno spogliatoio e non osavano chiedere una palestra.

BEARFITNESS®: Non osavano chiedere [ride].

Abbiamo chiesto: “ma se ci fosse una palestra, la usereste? Cosa vorreste trovare in palestra? Macchine aerobiche piuttosto che macchine di forza? Vi piacerebbe fare i corsi, quali corsi fareste? A che orari andreste in palestra?” Abbiamo fatto una serie di domande e ci siamo portati a casa un po’ di informazioni. E da lì ci è piaciuta molto l’idea e abbiamo spinto per realizzarla.

 

× Hai bisogno di aiuto?